Il bilancio partecipato del Comune di Verbania

Il Bilancio Partecipato prevede la realizzazione di un percorso di cessione di rappresentanza da parte di chi amministra rispetto a chi è amministrato.

Pur essendo il tema piuttosto ampio e complesso, abbiamo provato a pensare a una logica che potesse adattarsi alla nostra città, tenuto conto delle difficoltà a intercettare le volontà partecipative dei cittadini. Ma senza per questo voler rinunciare a un processo decisionale dal basso che ben si adatta alle nostre idee e alla nostra visione rispetto alla gestione del territorio.

 

ABBIAMO VOLUTO INTITOLARE QUESTO PROGETTO: “La tua idea fuori dal Comune", e si articolerà nelle seguenti fasi.

 

La prima caratterizzata dalla comunicazione: conferenza stampa; comunicazione sui social; comunicazione su stampa; volantini nei bar e nelle buche delle lettere organizzata dai consiglieri; volantini nelle scuole; incontri nelle scuole superiori.

 

La seconda fase, il momento dell’incontro, si sviluppa attraverso l’incontro pubblico con l’amministrazione e i funzionari del comune. Altri incontri pubblici potranno essere promossi dai quartieri. Tutti gli appuntamenti dovranno trovare opportuna pubblicizzazione.

 

La terza fase, caratterizzata dalla progettazione dell’intervento. Nella terza fase si delineano le necessità e si progetta l’intervento. La cittadinanza può presentarsi dai tecnici del comune in un orario predefinito, durante il quale riceveranno tutte le informazioni necessarie a concludere o a riformulare meglio il progetto. Il progetto dovrà poi essere presentato al Comune tramite questionario, che si troverà sull’home page.

 

La quarta fase riguarda la presentazione del progetto: Il progetto viene presentato on line tramite format/questionario o in forma cartacea all’URP. Ogni questionario dovrà essere accompagnato da una breve descrizione che specifichi meglio l'area di interesse e il budget.

 

La quinta fase riguarda il voto del progetto. Una volta definiti e resi pubblici i progetti, questi potranno essere votati dai cittadini nei diversi punti dedicati, e attraverso il sito web. L’Amministrazione dovrà verificare la fattibilità dei progetti e successivamente saranno scelti per la realizzazione quelli più votati, fino all’esaurimento delle disponibilità finanziarie.

Sarà possibile anche monitorare lo stato di avanzamento dei progetti sul sito del Bilancio partecipato.

 

La sesta fase sarà caratterizzata dall'incontro pubblico per mostrare i progetti che hanno vinto.

 

Le proposte di iniziative e progetti potranno far riferimento alle seguenti aree di intervento:

  • DECORO URBANO
  • POLITICHE GIOVANILI (solo per giovani dai 15 ai 24 anni)
  • PROMOZIONE TURISTICA
  • VIABILITÀ/MOBILITÀ
  • COESIONE SOCIALE
  • OPERE PUBBLICHE
  • INNOVAZIONE TECNOLOGICA

 

IL CRITERIO DI SCELTA

Tutti i questionari compilati saranno preventivamente selezionati dagli uffici competenti in modo che possa esserne valutata la fattibilità tecnica ed economica. Tra quelli che supereranno questa prima selezione verranno scelti i progetti più votati, tramite una selezione on line su specifica pagina di questo sito, fino ad esaurimento del budget totale. Sarà possibile la votazione anche presso gli uffici U.R.P. e la  Biblioteca del Comune per coloro che non avessero la possibilità di accedere al sito. Sul sito si potrà monitorare anche lo stato di avanzamento dell'intero progetto.

 

IL BUDGET

Per il 2018 l'Amministrazione ha messo a disposizione un budget di € 150.000. Per ciò che concerne la spesa corrente viene destinato un importo non superiore a € 20.000 mentre per la spesa in conto capitale viene fissato un tetto di € 130.000.

 

I TEMPI

Febbraio/Marzo: presentazione del percorso attraverso comunicazione esterna e incontri con i cittadini/quartieri;

Febbraio/Aprile: raccolta dei progetti;

Aprile: valutazione della fattibilità tecnica dei progetti da parte degli uffici comunali;

Aprile/Maggio: votazione progetti;

Maggio: illustrazione dei risultati con presentazione dei progetti che verranno realizzati e inserimento a Bilancio.

 

CROWDFOUNDING

I singoli cittadini potranno contribuire finanziando i progetti che ritengono rilevanti. Il finanziamento dei privati contribuisce ad aumentare la partecipazione, rende ciascuno di noi protagonista nelle scelte per il miglioramento del bene comune. I cittadini potranno finanziare il progetto direttamente con bonifico, inserendo nella causale il titolo del progetto, oltre all'importo che desiderano elargire. Nell'incontro di presentazione dei progetti vincitori, i cittadini che hanno contribuito riceveranno pubblico encomio per la loro solidarietà e per il loro coinvolgimento al bene comune.